Splinder/NoorAbsynthe – Orishas nella testa – 16 aprile 2009

Sto ascoltando Reina de la Calle degli Orishas.

Il sito è off line, perciò ne approfitto di scrivere qui. Pensieri. Tanti.

In questi giorni sto cercando di capire come mi sento rispetto a molte cose.

Oggi ho ricevuto una bellissima notizia. Cleo la micia di Ro è stata ritrovata viva sana e salva nell’appartamento. E domani gliela rendono. Stanotte la monitorizzano. E’ rimasta senza cibo e acqua per giorni la cucciola.

Il cuore mi scoppia di felicità. Penso a come mi sentirei se fosse il mio tesoro a rimanere intrappolato tra delle macerie. Il cuore scoppia…

Oggi mi sono presa anche del tempo per analizzare come mi sento verso C. se ritengo di aver preso la decisione giusta. Di lasciarlo andare.
Una parte di me, quella profonda non vorrebbe. Ma quella che deve vivere ogni giorno sa che ha fatto la scelta più corretta.

Lui infondo ha dimostrato che le sue priorità sono altre. Che la sua necessità è tale e tanta che non permette spazi vuoti o di meditazione.  Perciò ripristinerà velocemente il suo equilibrio. Fortunato. Io ci metterò molto di più. Per me è predominante la qualità e non la quantità. Vabbè ad ogn’uno la sua

Non riesco come fa lui ad archiviare immediatamente le cose. Ho bisogno sempre di momenti refrattari soprattutto per non reinfilarmi in rapporti che alla fine mi portano a commettere sempre gli stessi errori.

Tra l’altro è un tipetto che piace. Perciò gli sarà facile completarsi.

Io invece che farò? Sto davvero facendo tanto. Rivoluzionando tutto. Non esteriormente. Ma interiormente. Un lavorone di cesellatura che da parecchio da fare.

Il BDSM un pò mi manca. Ma penso che dipenda dal fatto che passare da tanto a niente sia un pò come dire “traumatico”. Tra l’altro era un buon BDSM.

Per ora non ho voglia di provare altro. Qualche slave ci prova. Figures ora che sono da sola si assiepano.

Ma chi se ne frega. Per ora guardo a stare bene con me stessa.

___________________________________________________

Dice il proverbio meglio soli che male accompagnati. Siamo in due perché dopo dieci anni di fidanzamento eccomi qua solo come un cane. Oggi chi troverò mai più di ragazze serie. Io non me lo merito per tutti quelli che mi conoscono e lo sanno come sono. Comunque non arrenderti ama interioremente. Un saluto da Luca.
03 Ottobre 2010 – 15:36

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...